TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini


ISCRIZIONE NEWSLETTER

I Prossimi appuntamenti


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche e i festivi ore 17:15


Da sabato 20 novembre
a domenica 19 dicembre 2021:

L'EMANCIPATA

Commedia

di Franco Bicini
Regia: Mariella Chiarini
Compagnia: "Canguasto"


28 dicembre ore 18

SOLISTI AQUILANI - MUSICA BAROCCA

Spettacolo Musicale


12-13-19-20 febbraio 2022

MINCHIA, SIG. TENENTE!

Commedia

di Antonio Grosso
Regia: Gianni Bevilacqua
Compagnia “Le voci di dentro”


26 e 27 febbraio 2022

“Cantar danzando!” Dal Valzer viennese al Tango argentino

MUSICALE

ODICÒN VOCAL QUARTET
Al pianoforte: Maria Giulia Burini e Alessio Pedini


5 e 6 marzo 2022

IO VERGINE, TU PESCI?

Monologo Astrocomico

di Giuseppe Sorgi


12 - 13 - 19 - 20 marzo 2022

DA BACH A ZERO, DAL CLASSICO AL LEGGERO

del M° Fausto Sportolari
Regia: Mariella Chiarini


9 e 10 aprile

VIAGGIO LIRICO DA PUCCINI ALLA PIU’ CELEBRE CANZONE ITALIANA

Con Christian Cola (tenore) e Sergio Catalano (pianoforte)


ANNULLATO

INCENDI

Dramma

di Wajdi Mouawad
Regia: Claudio Pesaresi
Compagnia: "Al Castello"


7 e 8 maggio 2022

LA ZUPPIERA

Commedia

di Robert Lamoureux
Regia di Claudio Pesaresi
Compagnia: "Al Castello"


14 e 15 maggio 2022

IL CAMPANELLO DELLO SPEZIALE

Melodramma Giocoso

di Gaetano Donizetti
Associazione Musicosmicamente


21-22 maggio 2022

DA BACH A ZERO, DAL CLASSICO AL LEGGERO

del M° Fausto Sportolari
Regia: Mariella Chiarini




Zia Zaira

Zia Zaira da “Tante Marcelle” di Alain Reynaud Fourton

La commedia, secondo lo stile più consono all’Autore dell’applauditissima pièce “Il boss di Bogotà”, ci presenta personaggi e situazioni che pretendono di appartenere all’ambiente della “mala”, ma gli “spietati delinquenti”, tre giovanissimi molto, molto inadeguati, maldestri, goffi, sprovveduti .. sono in fondo degli ingenui "bonaccioni" che finiscono per farci tenerezza. La vicenda ruota attorno alla figura di Zaira, un’anziana (sequestrata per sbaglio dai giovani) la quale si rivelerà un vero osso duro per i tre “banditi”, che di fronte alla sua tempra, al suo caratterino, alla sua granitica costituzione, finiscono per cedere le armi, completamente affascinati e abbandonati a lei che li guiderà verso un’epica impresa nella quale sono implicati anche un elegantone marito gigolò, ossessionato dal facile arricchimento ed un improbabile psichiatra pieno di tic nervosi. Suspence, azione, umorismo ed un pizzico di poesia sono gli ingredienti base di questo lavoro nel quale, come in ogni favola che si rispetti, alla fine, i buoni saranno premiati ed i cattivi saranno puniti, ma...con una certa clemenza, perché zia Zaira, dietro il suo pugno di ferro, la sua furia vendicativa, la sua ostentata spavalderia, nasconde un cuore tenerissimo, amorevole ed estremamente generoso.