TEATRO

FRANCOBICINI

TEATRO FRANCOBICINI

Via del Cortone,35 - Perugia

info@teatrofrancobicini.it

Tel. 075-5736794
Cell. 333-3879119

DIRETTORE ARTISTICO
Mariella Chiarini

Pagina del teatro FrancoBicini

Google+


Iscrizione newsletter

Cartellone


Orario spettacoli:

I Sabati ore 21:15

Le Domeniche ore 17:15


Dal 17 ottobre al 18 ottobre:

Baci, botte e… champagne

due atti unici di A. P. Cechov e un intermezzo di T. Remi
Microteatro Terramarique-Breakfast Club Teatro


Dal 23 ottobre al 25 ottobre:

Istorie de la Umbria

Compagnia Fiorucci-Pecorari


Dal 7 novembre al 29 novembre:

Vitaliano, amore mio…

di Franco Bicini
Compagnia del Canguasto


Dal 5 dicembre all 8 dicembre:

Non aprite quell’armadio

di Corrado Petrucco

Compagnia Trasimeno Teatro - Regia :Daniele Peluso


Dal 12 dicembre al 20 dicembre:

Bravo Festival

Rassegna di prosa 

Uilt Umbria


Dal 26 dicembre al 27 dicembre:

Omicidio sul pianerottolo

Giallo interattivo - Compagnia La Sarabanda Teatro


Dal 2 gennaio al 31 gennaio:

Paralisi progressiva

commedia in tre atti di F. Bicini

Compagnia del Canguasto-Regia Mariella Chiarini


Dal 6 febbraio al  14 febbraio:

Eleonora ultima notte a Pittsburgh

commedia in un atto di Ghigo de Chiara

Regia di Mariella Chiarini


Dal 20 febbraio al 28 febbraio:

Il mistero dell’assassino misterioso

di Lillo e Greg

Compagnia Trasimeno Teatro – Regia Daniele Peluso


Dal 5 marzo al 3 aprile:

Il cappello di carta

commedia in due atti di Gianni Clementi

Compagnia del Canguasto – Regia Mariella Chiarini


Dal 9 aprile al 10 aprile:

La casa di Bernarda Alba
di Garcia Lorca - Compagnia Al Castello


Dal 16 aprile al 17 aprile:

L'isola degli uomini
  di e con Stefano Baffetti


Dal 23 aprile al 24 aprile:

Angeli

Compagnia Fiorucci-Pecorari 


 25 aprile:

Con gli occhi delle donne

Teatro dei 90


 29 aprile ore 21:30:

Festa dei 50 anni di teatro di Mariella Chiarini

 


 6 maggio:

TRE SOPRANI IN CONCERTO

Lirica in leggerezza


 12 e 13 Maggio

PANORAMA D'ITALIA A PERUGIA

4 GIORNI DI EVENTI TUTTI DA SCOPRIRE

 

L’ISOLA DEGLI UOMINI
Domenica 17 Aprile 2016
Visite : 1885
Contatto Mariella Chiarini

ASSOCIAZIONE BOTTEGART - BOTTEGA ARTIGIANA DELLA CREATIVITA'(E DEI DIRITTI UMANI)

“L’isola degli uomini” di e con Stefano Baffetti Monologo di narrazione che ripercorre la vera storia di quindici pescatori che nel giugno del 1944, sfidando la sorte, portarono in salvo ventisei ebrei sulla sponda Alleata del lago Trasimeno.

Lo spettacolo

Lo spettacolo “L’Isola degli Uomini” è una riduzione teatrale di un fatto storico accaduto nel giugno del 1944 a Isola Maggiore nel lago Trasimeno in provincia di Perugia. La vicenda,narrata sotto forma di monologo, riguarda l’impresa di quindici pescatori dell’isola che, coordinati dal parroco don Ottavio Posta, trassero in salvo ventisei ebrei destinati alla deportazione. La bellezza di questa storia, oltre al suo felice epilogo, pur contrassegnato da tragici eventi chene hanno fatto da cornice, è l’assoluta semplicità di come nell’arco di un istante quindici pescatori di un piccolo borgo circondato dall’acqua si siano trasformati in eroi mettendo a repentaglio la loro vita per salvare degli sconosciuti senza mai discutere sull’assoluta giustezza di ciò che andava fatto: andava fatto e basta.
Ciò che emerge dall’analisi delle fonti storiche, e, soprattutto ciò che sorprende, è l’assoluta innocenza e il coraggio con cui la piccola comunità ha affrontato la tragedia della guerra.
Un piccolo borgo che, nonostante sia stato letteralmente travolto, nella sua quotidianità, dal conflitto, ha saputo mantenere la propria identità. Il monologo si muove tra narrazione e fantasia (anche con momenti comici e grotteschi oltre che tragici), e mira a mantenere vivo nello spettatore ilcontrasto tra l’umanità degli isolani e l’assurdità della crescente tragedia. Le fonti da cui è tratto lo spettacolo sono essenzialmente di due tipi:saggi e testimonianze dirette. I testi riguardano la persecuzione degli ebrei in Umbria, raccolte di memoriedi autori locali, un saggio sulla figura di don Ottavio Posta e alcuni volumi di storia locale su Isola Maggiore. Le testimonianze orali raccolte si basano sulle memorie di alcuni isolani. Tra tutte la testimonianza di Agostino Piazzesi, uno dei pescatori che parteciparono al salvataggio degli ebrei. Il ricordo di Agostino è parte integrante dell’opera e interviene come voce fuoricampo.
Apre e chiude lo spettacolo e contribuisce alla descrizione della figura di don Posta. La voce di Agostino, la sua bellezza, la sua profondità, traccia il solco emotivo e concettuale nel quale comincia, si sviluppa e si chiude lo spettacolo.

SCHEDA-ISOLA-DEGLI-UOMINI

Luogo Via del Cortone, 35 - Perugia
Mariella Chiarini
Via del Poggio 16 - 06123 Perugia.
Telefono e fax 075-5726047
Cell. 333-3879119