Stampa questa pagina

PARLA CON TE

PARLA CON TE

Recital con Giorgio Boccaccio e la partecipazione di Antonella Jhada

In questo spettacolo Giorgio Boccaccio si chiede: “Perché dobbiamo imparare a comunicare con noi stessi? Perché dobbiamo riuscirci?” Uno spettacolo in cui ogni spettatore si sentirà smuovere dentro e inizierà ad assaporare una felice e libera visione della vita basata sulla libertà di essere e di agire. Un passepartout fondamentale che aprirà nuove porte che lo condurranno verso una nuova dimensione della vita basata sull’amore e sulla libertà. Prosa e musica miscelati insieme in un recital condito di esempi e situazioni della vita visti attraverso l’occhio della consapevolezza. Un viaggio all’interno di noi stessi e fuori di noi, attraverso le relazioni umane, la comunicazione mediatica, la gestione e l’insegnamento di come superare il conflitto con gli altri, il mondo del lavoro, la guerra commerciale in atto e la comunicazione di questo millennio che ne fa da padrone. Un monito per tutti ad ascoltarsi e a comprendere che quello che ci diciamo è più importante di quello che diciamo agli altri. Sicuramente una visione della comunicazione unica e molto avanzata. Un approccio che prende spunto dalla fisica dei quanti e si allarga a macchia d’olio creando un parallelismo tra la comunicazione verbale umana e l’energia, dando origine ad un ponte di consapevolezza e unicità. Una performance travolgente dove le classiche tecniche di comunicazione vengono spazzate via da un approccio nuovo basato sulla conoscenza dell’energia del corpo, dell’energia delle parole, di come i pensieri che creiamo possono modificare i nostri stati d’animo e di come riuscire a spegnere la mente per gestire le nostre paure.

Manifesto Giorgio WEB